[Mux-Ita Mp3 Eng Ac3-Sub Eng] Charlot (Chaplin 1992) 720p Richard Attenborough[TNTVillage]

Size 4.574 GB   7 seeders     Added 2012-01-05 16:02:41

Stream torrent
Starting‥ You need BitLord! Get it from BitLord.com
10
To download or stream you need BitLord. Visit them at BitLord.com
Charlot
(Chaplin - 1992)

image/

Titolo originale: Chaplin
Paese: USA, Regno Unito, Francia, Italia
Anno: 1992
Durata: 143 min
Genere: biografico, drammatico, commedia
Regia: Richard Attenborough
Soggetto: Diana Hawkins
Sceneggiatura: William Boyd, William Goldman, Bryan Forbes
Fotografia: Sven Nykvist
Montaggio: Anne V. Coates
Musiche: John Barry
Scenografia: Stuart Craig
Produttori: Mario Kassar, Richard Attenborough

Interpreti e personaggi
Robert Downey Jr.: Charlie Chaplin
Paul Rhys: Sydney Chaplin
Geraldine Chaplin: Hannah Chaplin
John Thaw: Fred Karno
Moira Kelly: Hetty Kelly/Oona O'Neill
Dan Aykroyd: Mack Sennett
Kevin Kline: Douglas Fairbanks
Milla Jovovich: Mildred Harris
Diane Lane: Paulette Goddard
Marisa Tomei: Mabel Normand
Maria Pitillo: Mary Pickford
Nancy Travis: Joan Barry
Kevin Dunn: J. Edgar Hoover
Anthony Hopkins: George Hayden
Penelope Ann Miller: Edna Purviance
James Woods: Joseph Scott
David Duchovny: Roland Totheroh



TRAMA & RECENSIONE

Vita di Charles Spencer Chaplin (1889-1977), genio del cinema, dal 1894 quando a Londra esordì nel music-hall sino al 1972 quando ricevette un Oscar alla carriera. Nell'attingere alla sua autobiografia (1964) e alla biografia di David Robinson (1987), R. Attenborough e i suoi sceneggiatori (W. Boyd, B. Forbes, W. Goldman) hanno privilegiato la vita più che le opere in un film illustrativo e celebrativo, ma non agiografico, insistendo sulle traversie matrimoniali, ma non trascurando il versante politico dove, con qualche forzatura, Edgar J. Hoover, capo dell'FBI, fa figura di “cattivo” della storia. La parte più viva è la prima. L'unico personaggio d'invenzione è l'anziano editore George Hayden (Hopkins) che a Vevey – in Svizzera – aiuta Chaplin a scrivere le sue memorie. Nella galleria femminile spiccano G. Chaplin come Hanna, madre del protagonista; D. Lane che fa con brio Paulette Goddard; M. Kelly nella duplice parte di Hetty Kelly, primo amore di Chaplin, e Oona O'Neill, l'ultima e la più amata delle sue mogli. Al di là dei suoi limiti illustrativi di biografia un po' accademica e del suo innegabile decoro professionale, la carta vincente del film è lo straordinario R. Downey Jr..
Da Il Morandini

La pellicola è la biografia romanzata del comico inglese Charlie Chaplin. Colui che seppe prima interpretare al meglio ed in seguito rimodulare un genere cinematografico in auge agli inizi del ventesimo secolo. Un grande e completo artista capace di rinnovare anche la sua figura scenica, grazie all'uso di forti tematiche sentimentali e sociali trasponendo per una grande ed eterogenea platea la vita e le pulsioni umane.
L'impianto scenico scansiona il tempo con il susseguirsi delle molte figure femminili che hanno accompagnato fin dall'inizio, ma solo alla fine reso pago, la lunga esistenza di Chaplin.
Dopo la materna ed essenziale figura (interpretata dalla figlia Geraldine) ecco le prime passioni del giovane e promettente attore di teatro.
La svolta artistica avviene grazie alla proficua intuizione e collaborazione di Sydney, il fratello-manager, e il viaggio negli Stati Uniti. L'incontro col cinema e con il regista Mack Sennett (interpretato da Dan Aykroyd) e il galoppante successo, frutto di sagaci trovate e duro lavoro; relazioni e matrimoni attraversano fugacemente la metamorfosi artistica e umana dell'artista. Si sposò quattro volte ed ebbe innumerevoli avventure: acerbe ragazzine, navigate stelle del cinema e rapaci avventuriere. Figli legittimi, presunti e anche le donne realmente innamorate dell'uomo furono solo dei riempitivi delle pause tra la lavorazione di un film e il successivo. Chaplin conobbe successo fama e gloria come interprete, regista e compositore di musiche, ma fu anche bersaglio politico per le sue mal celate idee "eversive", sino all'esilio, in Svizzera.
Il suo amore restò sempre il cinema e dal cinema, alla fine, fu premiato.
Da Wikipedia

Se amate Charlie Chaplin, il suo originalissimo modo di fare cinema o semplicemente desiderate conoscere meglio un genio della cultura novecentesca, non perdetevi il film biografico “Charlot” (1992) di Richard Attenborough, in cui un cast di tutto rispetto porta in scena opere e soprattutto vita privata dell’artista più celebrato di Hollywood.
Ma dimenticate Charlot: l’attore che prestò volto e movenze al buffo e tenero omino con bombetta e bastone in film memorabili, non somigliava per niente al personaggio che lo rese famoso.
A Vevey, in Svizzera, dove vive in forzato (ma dorato) esilio dopo l’allontanamento dagli USA, lo stesso Chaplin (Robert Downey Jr), ormai anziano, racconta gli spunti più interessanti e degni di nota della propria ingarbugliata esistenza privata, sentimentale e lavorativa al signor George Hayden (Antony Hopkins), che lo aiuta a scrivere la sua autobiografia; in realtà, espediente tutt’altro che originale e anzi fin troppo abusato quello di ripercorrere a ritroso la vita del protagonista, ma nobilitato dalla perfetta recitazione dei due attori principali.
Al centro della pellicola è soprattutto la turbolenta e spesso discussa vita amorosa di Chaplin, che anche una volta in là con gli anni, non esitò ad insidiare ragazzine, anche minorenni, a loro volta attratte più dalla posizione del loro seduttore, che da altre sue pur indiscutibili doti.
Capace di slanci di generosità ma a tratti cinico e freddo, l’artista ammette di aver sposato ragazze che non amava (a volte le detestava persino), e riconosce nel sesso il principale motivo di attrattiva nel rapporto con le donne: “Ammetto di non essere mai riuscito a non pensare alla possibilità del sesso ogni volta che ho conosciuto una donna”.
Almeno fino all’incontro con Oona O’Neall, che sembra avergli cambiato radicalmente non solo la vita ma il modo stesso di concepirla e affrontarla, sebbene, nonostante l’amore sincero che legava la coppia e otto figli nati dall’unione, si intuisca la presenza di qualche ombra dietro un’apparenza idilliaca.
Tuttavia Oona fu l’ultima e più amata signora Chaplin, e proprio con le amorevoli cure della donna nei confronti dell’anziano marito (tra i due intercorrevano ben trentasette anni di differenza) in occasione della cerimonia nella quale a Chaplin fu consegnato un oscar alla carriera, il film un po’ malinconicamente si chiude (siamo nel 1972).
Iniziato con l’esordio di Chaplin a Londra nel music-hall nel 1894, la pellicola privilegia sentimenti e passioni relegando a un posto marginale le vicissitudini politiche e giudiziarie che pure non mancarono nella vita del grande artista; Chaplin è qui visto soprattutto come l’uomo dalle tante mogli e dalla numerosa prole, innamorato del proprio lavoro ma anche dell’agiatezza che esso gli garantiva.
Douglas Fairbanks, star del cinema muto, occupa un ruolo di rilievo nel film come pure lo ebbe, pare, nella vita reale di Chaplin; la sua morte prematura, sopraggiunta a causa di un infarto, lasciò un vuoto profondo nell’animo del genio d’Inghilterra, che a distanza di tanti anni ammette di sentirne ancora la mancanza e lo ricorda con affetto e nostalgia.
Infine, non si può non menzionare Geraldine Chaplin, vera figlia dell’attore, che nel dare volto e cuore alla nonna Hannah in una fugace ma incisiva apparizione, rende con tutta l’efficacia interpretativa di cui è capace, il dramma della malattia mentale che ne minò constantemente e irrimediabilmente la salute conducendola al manicomio.
Un film questo di Attemborough, che pur non avendo nulla di eccezionale, si rivela piacevole da guardare e utile per conoscere e capire qualità e debolezze umane di un genio del XX secolo.
Da Cultura.notizie.it


SCREEN

image/


SCHEDA TECNICA
[ Info sul file ]

Nome: Charlot (Chaplin 1992 - Richard Attenborough) 720p.mkv
Data: 2/01/2012 13:30:23
Dimensione: 4,574,127,677 bytes (4362.228 MB)

[ Info generiche ]

Durata: 02:19:07 (8347.248 s)
Tipo di contenitore: matroska
Data creazione: 2/01/2012 12:28:04 UTC
Streams totali: 4
Tipo stream n. 1: video (V_MPEG4/ISO/AVC) {BDRip-AVC}
Tipo stream n. 2: audio (A_AC3) {Original track}
Tipo stream n. 3: subtitle (S_TEXT/UTF8)
Tipo stream n. 4: audio (A_MPEG/L3)
Audio streams: 2
Muxing Application: libebml v0.7.9 + libmatroska v0.8.1
Writing Application: mkvmerge v3.2.0 ('Beginnings') built on Feb 12 2010 16:46:17

[ Dati rilevanti ]

Risoluzione: 1280 x 692
Larghezza: multipla di 32
Altezza: multipla di 4
DRF medio: 24.176810
Deviazione standard: 0.453648
Media pesata dev. std.: 0.408916

[ Traccia video ]

Codec ID: V_MPEG4/ISO/AVC
Risoluzione: 1280 x 692
Frame aspect ratio: 320:173 = 1.849710 (~1.85:1)
Pixel aspect ratio: 1:1 = 1
Display aspect ratio: 320:173 = 1.849710 (~1.85:1)
Framerate: 24.999378 fps
Stream size: 4,230,246,440 bytes
Durata: 02:18:44 (8324.366855 s)
Bitrate: 4065.410872 kbps
Qf: 0.183594

[ Traccia audio n. 1 ]

Codec ID: A_AC3
Canali (contenitore): 2
Frequenza: 48000 Hz
Stream size: 208,312,320 bytes
Bitrate (contenitore): 199.646465 kbps
AC-3 frames: 271240
Durata: 02:24:40 (8679.68 s)
Bitrate (bitstream): 192 kbps CBR
Mode: stereo

[ Traccia audio n. 2 ]

Codec ID: A_MPEG/L3
Canali (contenitore): 2
Frequenza: 48000 Hz
Stream size: 133,114,368 bytes
Bitrate (contenitore): 127.576770 kbps
Tipo: MPEG-1 Layer III
MPEG frames: 346652
Durata: 02:18:40 (8319.648 s)
Bitrate (bitstream): 128 kbps CBR
Emphasis: none
Mode: joint stereo

[ Info sulla codifica H.264 ]

User data: x264
User data: core 113 r1884 7313bb5
User data: H.264/MPEG-4 AVC codec
User data: Copyleft 2003-2011
User data: http://www.videolan.org/x264.html
User data: cabac=1
User data: ref=9
User data: deblock=1:-2:-1
User data: analyse=0x3:0x113
User data: me=umh
User data: subme=10
User data: psy=1
User data: psy_rd=1.00:0.20
User data: mixed_ref=1
User data: me_range=32
User data: chroma_me=1
User data: trellis=2
User data: 8x8dct=1
User data: cqm=0
User data: deadzone=21,11
User data: fast_pskip=1
User data: chroma_qp_offset=-3
User data: threads=3
User data: sliced_threads=0
User data: nr=0
User data: decimate=1
User data: interlaced=0
User data: constrained_intra=0
User data: bframes=8
User data: b_pyramid=2
User data: b_adapt=2
User data: b_bias=0
User data: direct=3
User data: weightb=1
User data: open_gop=0
User data: weightp=2
User data: keyint=250
User data: keyint_min=23
User data: scenecut=45
User data: intra_refresh=0
User data: rc_lookahead=40
User data: rc=2pass
User data: mbtree=1
User data: bitrate=3899
User data: ratetol=1.0
User data: qcomp=0.65
User data: qpmin=0
User data: qpmax=69
User data: qpstep=4
User data: cplxblur=20.0
User data: qblur=0.5
User data: vbv_maxrate=50000
User data: vbv_bufsize=62500
User data: nal_hrd=none
User data: ip_ratio=1.40
User data: aq=2:1.00
SPS id: 0
Profile: High@L4.1
Num ref frames: 9
Aspect ratio: Square pixels
Chroma format idc: YUV 4:2:0
PPS id: 0 (SPS: 0)
Codifica entropica: CABAC
Weighted prediction: P slices - explicit weighted prediction
Weighted bipred idc: B slices - implicit weighted prediction
8x8dct: Sì
Frames totali: 208104
Drop/delay frames: 0
Frames corrotti: 0

P-slices: 39040 ( 18.760 %) #####
B-slices: 167481 ( 80.479 %) ####################
I-slices: 1583 ( 0.761 %)
SP-slices: 0 ( 0.000 %)
SI-slices: 0 ( 0.000 %)

[ Analisi DRF ]

DRF medio: 24.176810
Deviazione standard: 0.453648
DRF max: 25

DRF<20: 0 ( 0.000 %)
DRF=20: 2 ( 0.001 %)
DRF=21: 107 ( 0.051 %)
DRF=22: 1587 ( 0.763 %)
DRF=23: 846 ( 0.407 %)
DRF=24: 164418 ( 79.008 %) ####################
DRF=25: 41144 ( 19.771 %) #####
DRF>25: 0 ( 0.000 %)

P-slices DRF medio: 24.184503
P-slices deviazione std.: 0.408353
P-slices DRF max: 25

B-slices DRF medio: 24.196189
B-slices deviazione std.: 0.410145
B-slices DRF max: 25

I-slices DRF medio: 21.936828
I-slices deviazione std.: 0.292766
I-slices DRF max: 25	
		

NOTE

Mux eseguito da me su BDRip con linua inglese, l'audio del mux proviene dal file .avi già disponibile su TNTVillage.

Sono inclusi i sottotitoli in italiano per la sola parte finale del film, il discorso della premiazione agli oscar. I sottotitoli sono stati realizzati sempre da me a partire da quelli inglesi e dalla traduzione presente a video nel già menzionato avi.

Il film ricevette tre Nomination agli Oscar , ma non ne vinse nessuna: Miglior attore protagonista (Robert Downey Jr.), Miglior colonna sonora (John Barry) e Miglior scenografia (Stuart Craig)
[Mux - Ita Mp3 Eng Ac3 - Sub Eng]Charlot (Chaplin 1992 - Richard Attenborough) 720p/Charlot (Chaplin 1992 - Richard Attenborough) 720p.mkv 4.574 GB
[Mux - Ita Mp3 Eng Ac3 - Sub Eng]Charlot (Chaplin 1992 - Richard Attenborough) 720p/Charlot (Chaplin 1992 - Richard Attenborough) 720p.ita.srt 1.848 KB
Gathering some info...

Register and log in Isohunt and see no captcha anymore!

4000 symbols left
Hash e4cb84166add3f0ea6a855b388d6482c3a1466c5

Related torrents for "[Mux-Ita Mp3 Eng Ac3-Sub Eng] Charlot (Chaplin 1992) 720p Richard Attenborough[TNTVillage]"

Torrent search:

italian english 1992