Le.Streghe.Di.Salem.2012.iTALiAN.MD.DVDRip.XviD-BmA[MT].avi

Size 1.298 GB   0 seeders     Added 2013-05-11 03:50:51

Stream torrent
Starting‥ You need BitLord! Get it from 1BitLord.com
To download or stream you need BitLord. Visit them at BitLord.com
Titolo originale: The Lords of Salem
Paese: Stati Uniti d'America, Regno Unito, Canada
Anno: 2012
Durata: 101 minuti
Genere: Horror, Thriller 
Soggetto: Rob Zombie
Sceneggiatura: Rob Zombie
Fotografia: Brandon Trost
Montaggio: Glenn Garland
Musiche: Griffin Boice, John 5
Scenografia: Jennifer Spence
Costumi: Leah Butler Trucco: Michelle Chung, Michelle Denering, Richard Evans, Traci E. Smithe 
Effetti speciali Rene Diamante, Wayne Toth, Ron Trost
Produttore: Jason Blum, Michael Brigante, Bailey Conway, Andy Gould, 
Jessica L. Hall, Oren Peli, Jeremy Platt, Steven Schneider, Rob Zombie
Produzione: Alliance Films, Automatik Entertainment, Blumhouse Productions, Haunted Movies, IM Global
Distribuzione: Notorius Pictures
Sito ufficiale: www.lordsofsalem.com
Data di uscita: 18 Aprile 2013 (anteprima) - 24 Aprile 2013 (al cinema)
Heidi, una bionda pollastrella rock, DJ in una stazione radio locale, assieme a Whitey e Munster Herman, forma il "Big H Radio Team". Arriva una misteriosa scatola di legno che contiene un disco in vinile, indirizzata a Heidi, con su scritto “Un regalo dei Lords”. Lei pensa che si tratti di una rock band che vuole pubblicizzare la sua musica. Mentre Heidi e Whitey ascoltano il disco, questo inizia a suonare al contrario e Heidi ricorda, in flashback, un trauma passato. In seguito, Whitey suona il disco dei Lord, battezzandoli The Lords of Salem, e con sua grande sorpresa il disco suona normalmente ed ottiene un enorme successo presso gli ascoltatori. Arriva un'altra scatola di legno per i Big H da parte dei Lords, con biglietti gratis, poster e dischi, per organizzare un concerto a Salem. Ben presto Heidi e i suoi colleghi scoprono che il concerto non è lo spettacolo rock che si aspettavano: i veri Signori di Salem stanno tornando, e vogliono sangue...
Il fatto è che Rob Zombie delle mode se ne frega. Se ne frega da 10 anni, da quel 2003 in cui sganciò la bomba La casa dei 1000 corpi, oggetto radicale e (per questo) fuori dal suo tempo che fece impallidire di colpo tutti gli epigoni contemporanei.
E se ne frega delle aspettative dei fan, visto che dopo quell’esordio fu la volta del diversissimo ma ancora più bello La casa del diavolo, western crepuscolare e struggente mascherato da horror.
Ora, dopo scelte comunque spiazzanti e personali come quelle dei due Halloween, Zombie cambia ancora una volta, radicalmente, registro: e firma un horror satanico e psichedelico che ha il ritmo lento, ponderoso e solenne, e le sonorità acide, stridule e disturbanti del black e del doom metal.
Partendo da una storia, quella richiamata dal titolo, che è una delle più radicate vicende di folklore americano, Le streghe di Salem si dipana ipnotico, raccontando una witch-story contemporanea dallo strepitoso anacronismo, trovando proprio nella musica il trait d’union perfetto e perverso tra un passato e un presente diversissimi eppure uguali. Perché il percorso della Heidi di Sheri Moon, perfetta nella parte, è reso travagliato da possessioni e dipendenze che travalicano quelle diaboliche, le quali assumono anche una valenza metaforica, e parla comunque di una rabbiosa e dolorosa reazione ad una struttura patriarcale e paternalista dalle quali l’unica emancipazione possibile e quella di una rivolta violenta e radicale.
Questo racconto, pessimista e gloriosamente rassegnato, Rob Zombie lo mette in scena con modalità che ne confermano un coraggio quasi dissennato, una voglia di osare che si traduce nello spingersi oltre la soglia dell’atteso anche a costo di suonare una nota stonata.
Per stessa ammissione del regista, i riferimenti principali de Le streghe di Salem sono quelli di nomi pesanti e ingombranti come Stanley Kubrick e Ken Russell, ed è possibile rintracciare nel film perfino influenze polanskiane o del Dario Argento di Suspiria e Inferno. Ma Zombie non copia né scimmiotta, né omaggia con maggiore o minore deferenza: semplicemente si cala nello spirito acido e dilatato di un cinema seventies catturandone con personalità l’essenza e la forza visionaria e drasticamente iconoclasta.
Procedendo con ritmo lento e sincopato, Le streghe di Salem osa sempre di più, libero da preconcetti e sovrastrutture, facendo sprofondare in un incubo malsano e angosciante disseminato da immagini cinematografiche di grande forza, evocativa e disturbanti.
Zombie, che ha girato con due lire e in tutta fretta, non ha bisogno di tripudi ematici o di abusare in effetti speciali per catturare e strizzare la mente dello spettatore: gli basta usare la forza del cinema e la sua capacità di stupire con poco. Di quel cinema fantastico, horror e noir pionieristico e in bianco e nero che, esplicitamente e non, nei suoi film, nella sua musica e nei suoi concerti Zombie non perde occasione di ricordare come influenze primarie e ineludibili.
E ancora una volta, con Le streghe di Salem, il regista regala un film che se la ride dei deliri postmoderni e ipertecnologici che sbancano i botteghini di mezzo mondo e li ridimensiona, mettendoli all’angolo con un solo movimento di macchina o una sola, semplice e potente invenzione visiva. 
Code:
Generale
Nome completo : Le.Streghe.Di.Salem.2012.iTALiAN.MD.DVDRip.XviD-BmA[MT].avi
Formato : AVI
Formato/Informazioni : Audio Video Interleave
Dimensione : 1,21 GiB
Durata : 1o 36min
Bitrate totale : 1.786 Kbps
Compressore : VirtualDub build 0/release
Video
ID : 0
Formato : MPEG-4 Visual
Profilo formato : Simple@L3
Impostazioni formato, BVOP : No
Impostazioni formato, QPel : No
Impostazioni formato, GMC : No warppoints
Impostazioni formato, Matrix : Personalizzato
ID codec : XVID
ID codec/Suggerimento : XviD
Durata : 1o 36min
Bitrate : 1.645 Kbps
Larghezza : 720 pixel
Altezza : 336 pixel
Rapporto aspetto visualizzazione : 2,143
Frame rate : 25,000 fps
Spazio colore : YUV
Croma subsampling : 4:2:0
Profondità bit : 8 bit
Tipo scansione : Progressivo
Modo compressione : Con perdita
Bit/(pixel*frame) : 0.272
Dimensione della traccia : 1,11 GiB (92%)
Compressore : XviD 1.0.1 (UTC 2004-06-05)
Audio
ID : 1
Formato : MPEG Audio
Versione formato : Version 1
Profilo formato : Layer 3
Modo : Joint stereo
Estensione modo : MS Stereo
ID codec : 55
ID codec/Suggerimento : MP3
Durata : 1o 36min
Modalità bitrate : Costante
Bitrate : 128 Kbps
Canali : 2 canali
Sampling rate : 48,0 KHz
Modo compressione : Con perdita
Dimensione della traccia : 88,7MiB (7%)
Allineamento : Audio allineato 
Durata intervallo : 24 ms (0,60 frame)
Intervallo pre caricamento : 480 ms
Le.Streghe.Di.Salem.2012.iTALiAN.MD.DVDRip.XviD-BmA[MT].avi 1.298 GB
Gathering some info...

Register and log in Isohunt and see no captcha anymore!

4000 symbols left
Hash 43e14f736b2cfdd34f3fc016f2489058b63cd42a